15 settembre 2010

Il Tirreno, Cronaca di Lucca

Rifiuti, Lucca è virtuosa e Capannori no
Il consigliere Ramacciotti: «Ok l'ordinanza contro i conferimenti abusivi»


LUCCA. Il consigliere comunale Ramacciotti replica al sindaco di Capannori, Del Ghingaro, e all'assessore Ciacci, che avevano attaccato la giunta Favilla per l'ordinanza contro lo smaltimento abusivo dei rifiuti solidi urbani da parte di capannoresi nei cassonetti di Lucca.
«Sono rimasto spiacevolmente meravigliato - afferma Ramacciotti - dalle dichiarazioni del sindaco Del Ghingaro e del suo assessore all'ambiente in merito all'ordinanza del Comune di Lucca. Il provvedimento è solo un atto di salvaguardia nei confronti dei lucchesi che si trovano loro malgrado a dover pagare anche lo smaltimento dei rifiuti dei residenti nel Comune capannorese. Mi dispiace che Del Ghingaro e Ciacci si permettano di considerare il loro operato e le loro scelte migliori nonostante sia noto che i risultati ottenuti dalla politica da loro attuata in questo settore abbia prodotto disagi e aggravi dal punto di vista economico.
Mi chiedo come facciano i cittadini di Capannori a sopportare un regime di raccolta differenziata che viene effettuato una volta la settimana costringendoli (ecco il motivo della diatriba fra i due Comuni), a conferire i rifiuti oltre i confini del proprio territorio. Nonostante questo, Capannori ha difficoltà di bilancio e non riesce a diminuire le bollette della raccolta rifiuti. Secondo la logica di Ciacci, anche a Lucca dovremmo adottare gli stessi sistemi e proporre una raccolta simile alla loro, eliminando i cassonetti. Questo costringerebbe i cittadini lucchesi ad agire con la stessa logica di quelli del Comune di Capannori costretti a portare i lori rifiuti magari nel comune di Massarosa Borgo a Mozzano o altri limitrofi innescando una reazione a catena che, senza dubbio, non andrebbe a migliorare né lo smaltimento né a salvaguardare l'ambiente, in palese contrasto con il tanto reclamizzato e pubblicizzato sistema di raccolta differenziata del Comune di Capannori».